Presentazione II: Catherine Way

La seconda intervista de Intérpretes y Traductores al desnudo – Interpreti e Traduttori allo scoperto è nientemeno che a Catherine Way, figura autorevole nell’ambito della traduzione giuridica (e non solo).

Catherine, conosciuta come Cathy, è nata ad Akrotiri (Cipro) e vive in Spagna da anni. Lavora come traduttrice, interprete di conferenza e presso i tribunali, oltre che come professoressa titolare nella Facoltà di Traduzione e Interpretazione dell’Università di Granada. I suoi settori di specialità sono: traduzione giuridica ed economica, didattica della traduzione, formazione di formatori, revisione ed editing. A livello accademico ha ottenuto un Bachelor of Arts with Honours alla University of Leeds nel 1983, laurea che le autorità spagnole hanno convalidato per una Licenciatura in Filologia Ispanica nel 1996; ha studiato la Diplomatura in Traduzione e Interpretazione all’Università di Granada e, anche se la nascita di suo figlio non le ha permesso di dare l’ultimo esame per completare la specialità in traduzione, sì ha completato la specialità d’interpretazione nel 1994. Inoltre ha ottenuto il titolo di Dottoressa di ricerca in Traduzione e Interpretazione all’Università di Granada nel 2003 (la sua tesi dottorale, che le è valsa il massimo dei voti con lode all’unanimità, s’intitola «La traducción como acción social: el caso de los documentos académicos (inglés-español)» («La traduzione come azione sociale: il caso dei documenti accademici (inglese-spagnolo)») e il Direttore è stato il Dott. Neil McLaren del Dipartimento di Filologia Inglese dell’Università di Granada).

L’intervistata gestisce 45 gruppi di Yahoo che ha creato per ogni materia che ha insegnato nel 3° e 4° anno della Licenciatura e del Master della UGR dal 2003. Nei suddetti gruppi rinvia offerte di borse di studio, lavoro, informazione su corsi e risorse. Oltre a ciò, in questo modo riesce a mantenere il contatto coi suoi ex alunni e con la professione. Quest’anno, ad esempio, ha iniziato un progetto pilota di mentoring per i neolaureati, che mette in contatto coi laureati di maggior esperienza nei settori di loro interesse.

Cathy sembra non stancarsi di percorrere il mondo. Per lavoro è stata nel Regno Unito, Irlanda, Francia, Belgio, Spagna, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia, Paesi Bassi, Finlandia, Italia, Grecia, Cipro, Germania, Portogallo, Australia, Cina, Sudafrica, Messico, Stati Uniti e a breve visiterà la Svizzera e il Brasile; mentre che per piacere è stata in Zimbabwe, Botswana, Capo Verde, Marocco, Singapore ed è tornata in alcuni dei paesi precedentemente elencati. Ha due figli («indipendenti», specifica) e tra i suoi interessi, oltre a viaggiare, spiccano lo sport, la musica, la lettura, le immersioni subacquee e il giardinaggio. Alcune delle cose del gradimento di Cathy sono la sincerità, il godersi le piccole cose della vita (una passeggiata o stare con gli amici) e l’avventura di conoscere sempre di più ogni giorno (persone, culture, luoghi e altro ancora); mentre invece prova un rigetto per la falsità, la passività e l’intolleranza.

Catherine continua a lavorare instancabilmente per trovare un metodo che faccia sì che la valutazione sia più oggettiva nel mondo della traduzione. «Credo che la proiezione della professione stia finalmente guadagnando terreno nella società. Gradirei vedere più collaborazione tra l’esercizio della professione e la formazione. Adoro vedere i successi dei nostri laureati e il fatto che si aiutino tra di loro. Mi piacerebbe prendermi un anno sabbatico per poter avere più tempo per riflettere», afferma. Aspira a scrivere un libro (o due), bilanciare meglio la vita lavorativa e personale, visitare vecchi amici e luoghi che ancora non conosce (come l’Isola di Pasqua), imparare il cinese e, chissà se non si tratti del compito più difficile, fare ordine nel suo ufficio pieno zeppo di materiale.

Per formulare delle domande, avete tre opzioni diverse:
– con un commento alla fine di questo stesso articolo;
– con un messaggio privato alla pagina di Facebook del Blog;
– con una mail a sebgfa@gmail.com.
Ricordate che bisogna chiarire se volete che le domande siano anonime. In caso di non ricevere una richiesta che lo specifichi, l’identità della persona che fa la domanda verrà rivelata.
Grazie a tutti e a presto!

Anuncios

Un comentario en “Presentazione II: Catherine Way

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s